PATTO EDUCATIVO di CORRESPONSABILITÀ

 DIRITTI  E  DOVERI  TRA  SCUOLA,  ALUNNI  E  GENITORI

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

COSTITUTISCE

COINVOLGE

IMPEGNA

 

La dichiarazione, esplicita  e partecipata, dell’operato della scuola
 .
 

 

 

  • Dirigente Scolastico
  • Docenti
  • Personale  A.T.A.
  • Alunni
  • Genitori
  • Consigli di Classe
  • Collegio Docenti
  • Consiglio di Istituto
  • Enti esterni preposti o interessati al servizio scolastico

 

  • Scuola
  • Alunni
  • Genitori

GLI ALUNNI

 

  • Al fine di essere protagonisti della loro crescita culturale e umana

SI IMPEGNANO NEI CONFRONTI DELLA SCUOLA   A:

 

  • arrivare a scuola puntuali e portare tutto l’occorrente per le lezioni;
  • frequentare con assiduità e impegnarsi nello studio in modo costante e metodico;
  • collaborare con gli/le insegnanti per mantenere in classe un clima favorevole al dialogo e all’apprendimento;
  • avere un comportamento improntato al rispetto delle persone e dei beni comuni come norma fondamentale di educazione e di civiltà;
  • avere nei confronti del Dirigente Scolastico, dei/delle docenti, del personale A.T.A e dei/delle loro compagni/e lo stesso rispetto, anche formale, che chiedono per se stessi;
  • non portare in classe denaro o oggetti personali di valore, consapevoli che la scuola non è responsabile del loro smarrimento o deterioramento;
  • non fumare nei locali della scuola e  rispettare le elementari norme igieniche nell’uso dei bagni;
  • rispettare i beni collettivi mantenendo l’ordine e la pulizia dei locali che li ospitano, consapevoli che sono tenuti/e a risarcire danni volontariamente arrecati ai locali della scuola o al materiale didattico;
  • rispettare le norme di sicurezza, adottando un comportamento corretto e adeguato alle diverse situazioni;
  • nell’arco dell’orario delle lezioni, avere il telefono cellulare spento e tenuto in cartella;
  • far controfirmare dai genitori (o dagli esercenti la patria potestà), le comunicazioni del Dirigente Scolastico e dei/delle docenti;
  • rispettare, scrupolosamente, durante le visite guidate, i viaggi di istruzione e i soggiorni studio le direttive dei/delle docenti.
  • Per una proficua collaborazione scuola-famiglia

GENITORI

 

 

 

 

 

 

SI IMPEGNANO AD ASSICURARE:

  • la partecipazione agli incontri periodici scuola-famiglia al fine di instaurare un dialogo costruttivo con i/le docenti;
  • il rispetto delle scelte educative e didattiche condivise;
  • il controllo quotidiano delle assenze, degli ingressi posticipati e delle uscite anticipate;
  • il controllo dell’impegno a domicilio e del  profitto scolastico;
  • la presa visione delle comunicazioni del  Dirigente Scolastico e dei/delle docenti;
  • il risarcimento dei danni arrecati ai locali della scuola e al materiale didattico per atti di vandalismo;
  • la segnalazione alla scuola di eventuali problemi di salute al fine di favorire, all’occorrenza, interventi tempestivi, efficienti ed efficaci;
  • la puntualità negli adempimenti burocratici richiesti dall’Ufficio didattico della scuola.

LA SCUOLA

 

  • Al fine di garantire itinerari di apprendimento che siano di effettiva soddisfazione di diritto allo studio

SI  IMPEGNA  NEI  CONFRONTI  DELL’ALUNNO   A:

  • garantire un ambiente scolastico pulito, accogliente, sicuro;
  • esplicitare  le norme che regolano la vita scolastica;
  • garantire il diritto allo studio in tutte le sue espressioni;
  • garantire il diritto al rispetto della vita culturale e religiosa della comunità alla quale appartiene;
  • creare un clima favorevole alla crescita integrale della persona e un servizio educativo - didattico di qualità;
  • favorire l’accettazione dell’“altro” e la solidarietà;
  • incoraggiare, gratificando, il processo di formazione di ciascuno;
  • dialogare con gli/le alunni/e in modo pacato e teso al convincimento e al superamento di difficoltà personali e di apprendimento;
  • prevenire e/o reprimere atti di bullismo, soprattutto  se  diretti verso alunni/e diversamente abili o indifesi;
  • promuovere le motivazioni all’apprendere;
  • favorire momenti di ascolto e di dialogo;
  • rispettare i tempi e i ritmi dell’apprendimento;
  • prevenire e/o ridurre al massimo la dispersione scolastica;
  • favorire l’acquisizione ed il potenziamento di abilità cognitive e culturali che consentono la rielaborazione dell’esperienza personale;
  • esplicitare gli obiettivi didattici ed educativi del suo curricolo;
  • esplicitare le strategie didattiche, gli strumenti di verifica, i criteri di valutazione;
  • assicurare una valutazione trasparente e tempestiva, volta ad attivare un processo di auto-valutazione che  conduca l’alunno/a a individuare i propri punti di forza e di debolezza e a migliorare il proprio rendimento;
  • concordare, nell’ambito del  Consiglio di classe, i tempi di svolgimento delle verifiche scritte e delle interrogazioni;
  • far acquisire una graduale consapevolezza nelle proprie capacità per affrontare, con  autonomia e sicurezza, i nuovi apprendimenti

 

F.to  IL DIRIGENTE SCOLASTICO                                                                        F.to  IL  GENITORE

         prof.ssa Graziella Bruni                                                                                    F.to  LO STUDENTE

Allegati:
Scarica questo file (PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA'.pdf)PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA'.pdf[Patto Educativo di Corresponsabilità]85 kB
fShare
0
Pin It