ITIS "Enrico FERMI" - Bibbiena
 

Questa scuola è sorta nel 1910 per l’interessamento dell’Onorevole Giuseppe Sanarelli che, durante una lunga “Deputazione politica” dette il via a molte altre istituzioni nell’ambito del suo Collegio che, come il nostro istituto sono diventate vanto di paesi in cui sono state attivate.
Inizialmente funzionò come scuola d’arti e mestieri , scuola montatori elettricisti, convertita poi secondo la legge 14/07/1912 n° 854 e regolarmente approvata con la legge 22/06/1913 n° 1014, in Regia Scuola per Montatori elettricisti.
Dopo il 1920 la Regia Scuola per Montatori Elettricisti ebbe un forte sviluppo: venne potenziata e riordinata l’organizzazione tecnica e scientifica e vennero comperati i laboratori elettromeccanici, reclutati docenti universitari, istituiti corsi nazionali per insegnanti tecnico-pratici, un corso R.T ed un corso per radiotelevisioni e apparecchiatori.
Il Regio Laboratorio Scuola di Bibbiena dal 1/10/1932 viene trasformato in Regia Scuola Tecnica ad indirizzo industriale e artigiano ed è riconosciuta come ente dotato di personalità giuridica e di autonomia ( R.D 28/09/1933 n° 2015).
Nell’anno 1934 la Regia scuola Tecnica ad indirizzo industriale e artigiano viene convertita in Scuola Tecnica Industriale Governativa intitolata a “Ferdinando Galli” detto il “ Bibiena”.
Sempre nel 1934 era stato annesso alla scuola il cosiddetto “ Corso Radio” che ha fornito per molti anni un numero elevato di radiotelegrafieri utilizzati nei più disparati campi di attività, dall’aviazione alla marina, ai vari servizi statali, alla Rai etc..
Il primo Ottobre 1958 nasce l’Istituto come sezione staccata di Pisa e , con delibera del Consiglio di Amministrazione ( n° 483 dell’ 08/07/1958 ) si ha la trasformazione della Scuola tecnica in Istituto Tecnico Industriale per Elettromeccanici e Radiotecnici.
Il primo Ottobre 1959 l’ I.T.I è istituto autonomo intitolato a “Enrico Fermi” e viene inaugurato dal Ministero della Pubblica Istruzione Giuseppe Medici.

Seguendo l’evolversi della tecnica e sempre al passo con i tempi, sono state via via attivate le seguenti specializzazioni:

· negli anni 1961/62 Radiotecnici ed Elettricisti

· dagli anni 1962/63 agli anni 1968/69 Elettronica, Meccanica, Telecomunicazione

· dagli anni 1969/70 agli anni 1977/78 Elettronica, Telecomunicazioni, Meccanica, Elettrotecnica

· dal 1978/79 al 1985/86 Meccanica, Elettronica, Elettrotecnica

· dal 1986 ad oggi Informatica, Meccanica-Robotica Elettronica-Telecomunicazioni

· Centro Territoriale Permanente nel 2000

· Agenzia Formativa certificata secondo le norme UNI EN ISO 9001:2000

 

Questa scuola, premiata in diversi concorsi ed esposizioni, frequentata da un ampio numero di alunni sotto la guida di valenti insegnanti e sempre attenta alla richiesta del mondo del lavoro, ha seguito il costante progresso tecnologico-scientfico formando professionisti altamente qualificati.
Ogni laboratorio è corredato da tutti i mezzi didattici necessari per l’insegnamento teorico, pratico, sperimentale
Nel corso degli anni l’ I.T.I. di Bibbiena è anche stato sede di corsi INAPLI, corsi per elettricisti, conferenze per preparazione tecnica.

 

IPSCT "G. Vasari" - Poppi

L’Istituto Professionale Statale per i Servizi Commerciali e Turistici nasce, ad Arezzo, nel 1844, come scuola tecnologica, finanziata da una società privata, con lo scopo di preparare i giovani di famiglia meno abbiente a lavori di piccola contabilità commerciale.

Il 27 Novembre del 1861, L’Amministrazione Comunale, consapevole dell’importanza di questa scuola nell’economia aretina, deliberò di trasformarla in Comunale e, nel 1877, la scuola diventa pareggiata comunale e successivamente, con reale decreto del 25 Luglio 1885 n. 3293, si trasforma in Regia, e viene intitolata all’illustre concittadino G. Vasari nel 1886.
La scuola, nel 1929, è scuola di avviamento al lavoro e l’anno successivo è scuola di avviamento professionale con indirizzo commerciale, aggregata successivamente alla scuola tecnica commerciale “Giorgio Vasari” istituita con Regio Decreto 16 ottobre 1940 con decorrenza dal 16 ottobre 1939.
Nell’anno scolastico 1945-46, si apre a Castiglion Fiorentino una sezione staccata della scuola di avviamento professionale.
L’Istituto professionale per il commercio viene istituito con D.P.R. n. 1959 e inizia il suo funzionamento nell’anno scolastico 1961-62, con una sede centrale in Arezzo ed una scuola coordinata a Castiglion Fiorentino; da tale anno si estingue, ovviamente per gradi, la scuola Tecnica Commerciale. I corsi di qualifica sono biennali e quadriennali e dopo varie modifiche si stabilizzano in corsi biennali e triennali.
Per favorire gli alunni desiderosi di proseguire gli studi e conseguire un diploma per accedere all’Università, negli anni scolastici 1965/66 - 1966/67 e 1967/68 funzionarono le classi 4^ e 5^ a Ordinamento speciale per “Periti aziendali e corrispondenti commerciali in lingue estere” presso la sede centrale e presso la sede coordinata di Castiglion Fiorentino.
Nell’anno 1963/64, viene aperta la seconda sede coordinata a Poppi. Il corso iniziale aveva durata biennale, ma subito dopo, su richiesta delle famiglie e degli stessi alunni, la durata diventa triennale.
Il biennio post-qualifica, oggi funzionante, consente il conseguimento del diploma di Maturità Professionale e le specializzazioni sono Gestione Aziendale e Turistica.
L’Istituto può offrire una specifica preparazione professionale, di grande praticità e concretezza. In effetti i piani di studio prevedono l’insegnamento di materie tecniche e pratiche, con l’uso di moderni laboratori, e consentono una solida preparazione culturale.

Pin It